Guida alle migliori serie TV dell’Universo


clicca su SuperTeleGattone, MIAUUUUUU OH !

 

Una mia amica, compagna di scuola ai tempi del liceo, vive oggi in Germania, a Berlino, quivi intrattenendo con un indigeno berlinese una relazione durevole, suggellata da una splendida figlia.

Questa amica, che chiamerò Paola per tutelarne la privacy, fa uno dei mestieri più belli del mondo: cura l’editing dei sottotitoli per le collane dvd  di una major, che non nominerò perché in franchezza non ne ricordo il nome.

Ci siamo un tantinello persi di vista in questi ultimi 25 anni, poi un sabato pomeriggio, era la tarda primavera del 2012, ci siamo reincontrati per gustare un delizioso  gelato in compagnia delle rispettive famiglie, e in quell’occasione Paola  mi ha confessato il suo terribile segreto.

E’ bulimica.

Di serie televisive.

Facile comprendere come il mio ego dikotomiko abbia sofferto nei più reconditi meandri della sua dualità, perché cinema e tv sono opposti che si respingono, lo schermo del cinema è magico, quello della tv è magnetico, al cinema si ha sempre il punto di vista di un bambino che guarda i giganti, che meraviglia, davanti alla televisione la prospettiva è invertita, il disincanto regna sovrano.

Non ho dato peso a questa patologia, attribuendola ad un naturale contrappasso seguito alla natura della sua invidiabile professione, perciò mi sono limitato a sorridere compassionevole, augurandole di uscire dal tunnel catodico al più presto e di redimersi sulla via del grande schermo.

Così pensavo, fino al Nuovo Inizio, ed il Nuovo Inizio è stato Profugos.

Qui non mi soffermo su questa pietra miliare della cinematografia  domestica seriale,voglio solo portare a tutti la mia testimonianza: grazie a Profugos, ora anche io sono un bulimico di serie TV.

Ho imparato che esistono due tipi di bulimia da serie TV, studiati nelle più prestigiose università del mondo: Junk e Gourmet.

La Junk indirizza il gusto dell’inconsapevole malato  a serie TV ignobili, che esaltano modelli di vita fittizi  e sono perfettamente interscambiabili, di modo che lo sguardo compulsivo non si orienti ad una serie in particolare, ma al canale/piattaforma  che lo trasmette, garantendo allo stesso fidelizzazione e attrattività

La  Gourmet, all’opposto, è bulimia  di tipo consapevole, si orienta verso un gusto forte, che eccita la psiche e disturba lo sguardo del malato con ambientazioni meravigliose, tematiche dirompenti, sceneggiature perfette,  attori in stato di grazia, regia magistrale.

Io sono un Gourmet, e questa è la mia Lista:

1)      Profugos

2)      House of Cards

3)      Top of the Lake

4)      The Kingdom

5)      The Walking Dead, stagione 3

6)      Les Revenants

7)      In the Flesh

8)      Black Mirror

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...