Il casco ti salva la vita


Gravity

Alfonso Cuaron

2013

sb

“Ma tu non eri quello che appena sentiva parlare di 3D vomitava sproloqui isterici? Quello che si rifiutava di ‘provare l’esperienza’ perchè il 3D è una forzatura, un rapporto non-consenziente con il cinema? Quello che ‘siete un branco di buffoni con gli occhiali scuri e l’espressione idiota’?”

Si. Io.

“E non eri quello che non sopportava Sandra Bullock perchè rappresenta l’infallibile prototipo dell’attrice americana strapagata per recitare in blockbuster dementi?”

Si, si. Io, io.

Poi arriva Gravity ed io sento di doverlo vedere. E il signor Quentin Tarantino mi incoraggia, inserendolo nella sua top ten del 2013.

gra2

Il signor Quentin Tarantino ha ragione: Gravity è un capolavoro. Gravity è esperienza trascendentale. E’ uno specchio magico e mi rivela che cosa ero io prima di nascere, e cosa sarò dopo morto.

Ok, sto esagerando. Ma neanche tanto.

sb11

Tre righe di sceneggiatura, ed una enciclopedia di sottotesti non scritti e non pronunciati, ma chiari e forti. Primo fra tutti, una rappresentazione del grembo di donna che partorisce la vita. Il mondo.

E Sandra Bullock non è mai stata così poco Sandra Bullock. Dispersa nello spazio, con la testa, la sua e la nostra, rinchiusa in un casco, incarna con una efficacia ed una potenza inaudita la Femmina per eccellenza, la madre della terra, Madre-Terra.

gc

Alfonso Cuaron anni fa mi aveva stregato con un piccolo grande film girato nel suo Messico, Y tu mama tambien. E’ difficile immaginarlo come principale responsabile di questa opera fondamentale ed immensa. Eppure è lui che ha diretto lunghe sequenze senza tagli apparenti, capaci di farmi fluttuare il cervello e di convincermi a tratti che il film sia stato girato veramente nello spazio.

Ulteriore valore aggiunto: pur nel compartimento infernale di un multisala, il pubblico, tutto il pubblico, non ha fiatato per tutta la durata della proiezione. Cosa mai successa in precedenza. Forse è nello spazio che vogliamo scappare. Tutti.

Annunci

Un pensiero su “Il casco ti salva la vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...