American Horror Story stagione 3 Premiere Dikotomiko


Ipereccitati, con la bava alla bocca e posseduti da una ispirazione selvaggia e irrefrenabile. All’epoca della prima serie, nel lontano 2011, li immaginavamo così Ryan Murphy e Brad Falchuk, mentre creavano American Horror Story. Fu amore a prima vista. L’entusiasmo, la mitragliata di idee personaggi situazioni, le tonnellate di riferimenti e citazioni letterarie e cinematografiche “nostre” che ci facevano l’occhiolino di continuo… e poi c’era LEI.

Alexandra_0559_F_a_l

In pigiama, con la barba lunga, imbottiti di caffè e con i portacenere colmi di mozziconi. Musi lunghi, emicrania, notti insonni e sforzi pazzeschi per partorire nuove idee. Ryan e Brad erano di certo ridotti così, mentre a stento tiravano giù la seconda stagione. Deludente, interminabile e difficile da digerire, tanto che quando mancavano tre puntate abbiamo ingurgitato l’ultima dose di bicarbonato e con un ruttino abbiamo consegnato AHS2 all’oblio.

Prima puntata della terza stagione.

L’abbiamo vista per intero, che è già una nota di merito.

Di sangue, sesso, e sesso insanguinato ne scorre a sufficienza da farci venir voglia di vedere almeno la seconda puntata.

vlcsnap-2013-10-16-20h46m53s90

Le facce, però. Sempre le stesse. A vederle entrare in scena, ancora, solenni ed in fila indiana, come se ci chiedessero di applaudire ammirati e sospresi e contenti di rivederle, abbiamo provato un pizzico, o forse due pizzichi, di nausea. Abbiamo la sensazione  che tra due o tre puntate anche questa terza stagione sarà sospinta nelle placide acque dell’oblio. Nonostante Kathy Bates.

vlcsnap-2013-10-16-20h50m12s34

Si parla di streghe, e di una scuola speciale che invece dei mutanti accoglie streghe dilettanti. Sono forti come sempre i riferimenti gotici e orrorifici, ma è ben presente il pericolo di un cortocircuito paura/teen television o gotico/patinato che rischia di banalizzare tutto quanto.

Se la prima stagione era cinema, la profezia di Dikotomiko è: la terza stagione sarà pura televisione.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...