Deterritorializzazione ? Riterritorializzazione !


Sound of noise

Ola Simonsson, Johannes Stjarne Nilsson

2010

This land is your land. We shall overcome. Blowin’ in the wind. Motor city is burning. MC5. Imagine. Go on home British soldiers. Crass. Dead Kennedys. The Clash. Fugazi. Rage Against the Machine. Public Enemy. Muse sick-n-hour mess age. Bum bum tcha.

Batti il tuo tempo per fottere il potere. Bum bum tcha.

La popular music ha sempre avuto l’anima, o la spina dorsale, ribelle.

Note e strofe inneggianti alla rivoluzione, inviti a scendere in strada o a tirare fuori le palle, figli di puttana. Riff di chitarra che equivalgono a gettare benzina sul fuoco. Una storia lunga e gloriosa, fatta di migliaia di pagine, spartiti e tonnellate di dischi. Il rap, i concerti in luoghi improvvisati, l’esibizione di t-shirt provocatorie. Una storia eccitante, che scorre nel sangue di Dikotomiko da sempre.

joe s

Sangue si fa per dire, è risaputo che non sono un essere umano tangibile.

Sensibile sì, però. E Mooolto sensibile alle tematiche di cui sopra, al punto che basta accennare il riff di Street fighting man, o far partire l’intro di Kick out the jams per scatenare istinti sediziosi e farmi salire di colpo la pressione, se avessi una pressione.

Sound_of_Noise

Le duecentodue parole vomitate finora? Necessarie a giustificare l’esaltazione che mi ha invaso durante la visione di questa pellicola svedese. Un film di rapine senza rapine, un film di rivolta che non rivolta granchè, una storia di guerriglia urbana innocua, il racconto delle gesta di un manipolo di folli determinatissimi esaltati anarco-percussionisti (pseudo-situazionisti?) che si mettono in testa di SUONARLE alla città in cui vivono e ai loro abitanti.

sound-of-noise 2

Letteralmente.

Le cose, le persone, la città diventano strumenti percussivi durante improvvise performances terroristiche (?), Blitzkrieg dal ritmo irresistibile e sovversivo.

sound of noise 3

Sulle loro tracce chi ci si mette? La pecora nera di una famiglia di musicisti, assolutamente privo di orecchio musicale, finito a fare il poliziotto frustrato e rancoroso che odia la musica al punto di inseguire, e desiderare di ascoltare, il suono del SILENZIO. Nome di battesimo? Amadeus…

Sound_of_Noise 5

L’idea all’origine era stata concretizzata in un cortometraggio (Music for one apartment and six drummers) con gli stessi attori che hanno poi recitato, quasi dieci anni dopo, in Sound of noise.

sound-of-noise- 4

Originale e divertente come una oltraggiosa scritta sui muri, esaltante per tutti coloro i quali amano battere il tempo (per fottere il potere, almeno per qualche minuto) e che batteranno il piedino durante la visione, lo so. Garantisco io.

P.S.: mi sveglio di soprassalto, nella mente un ritmo ossessivo, zang tumb tumb, mi metto al computer e googlo “Rumore Futurista”, scopro che l’Arte dei Rumori è del 1913 e mi vengono i brividi …

vlcsnap-2013-11-27-11h31m34s125

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...