La montaña y la mujer maldida


Il Messico è terra feconda di culti tenebrosi, aneddoti e leggende mostruose e infernali. Dalla Santa Muerte allo sterminato elenco dei terrificanti protagonisti della mitologia Atzeca (da Quetzalcoatl in giù). Sarà merito del caldo. O della Tequila.

Bogliano, buontempone nato in Spagna figlio di argentini esiliati durante la dittatura militare, devoto all’horror, dopo due pellicole claustrofobiche (Cold Sweat e Penumbra) ha cercato e trovato in terra messicana una location aperta e spaziosa per il suo Here Comes the Devil. E mentre con la troupe stava lavorando tra le colline intorno a Tijuana, un vecchio (che non aveva la minima idea di cosa stessero facendo) gli si avvicinò indicandogli una grotta, sibilandogli all’orecchio “dentro quella grotta ci vive un demone”. La reazione dell’eccitato Bogliano fu prevedibile: quella grotta diventò, anche nel film, la grotta infestata.

sex les

Anche se il regista ha dichiarato di aver tratto ispirazione dal Giro di Vite di Henry James e dal Picnic ad Hanging Rock di Weir, in realtà questo è un film che vola molto più basso, quasi rasoterra, vicino a certa (s)exploitation molto anni settanta. Montato con l’accetta, chiuso in maniera poco soddisfacente, è comunque una visione molto divertente e realizzata con passione anche eccessiva.

doccia

Due figli scompaiono, e quando tornano il sollievo dei genitori lascia presto spazio alla paura. Qualcosa è successo ai ragazzini, sono diversi e il loro comportamento inquietante, interpretato da un curioso psicologo come probabile  conseguenza di abusi sessuali, innesca una scia di sangue e terrore.

incubo

E’ il sesso il protagonista di tutta la pellicola. Lesbico, matrimoniale in macchina e sotto la doccia, pre-adolescenziale, in forma di abuso, o catartico. Il sesso sembra anche la causa delle punizioni subite dai genitori, colpevoli di averlo consumato mentre i piccoli scomparivano. Sesso e sangue (più sesso che sangue), tabù sessuali e ansia da genitori: Here Comes the Devil, nonostante i suoi difetti, è un film disturbante, quindi ci piace.

zombi kids

E non solo a noi: ha riscosso successo e premi in giro per i festival di mezzo mondo.

Welcome to Tijuana, tequila sexo y marijuana. Y diablo tambien.

Here comes the devil

Adrian Garcia Bogliano

2012

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...