Old Time South Gothic Horror


Jug Face

Chad Crawford Kinkle

2013.

face

 

Prodotto dalla Moderncinè di Andrew Van Den Houten, già responsabile del disturbante e bellissimo The Woman, Jug Face è un’opera prima di tutto rispetto.

La colonna sonora di questo horror low-cost è stata curata da Sean Spillane (altro tratto in comune con The Woman). Il suo indie-folk è perfetto tappeto sonoro per il racconto, ambientato in una comunità chiusa e fuori dal tempo, che vive da qualche parte nei boschi del Tennessee.

mamma

 

L’inizio è folgorante, e quando dico inizio mi riferisco proprio all’inizio, cioè ai titoli di testa. La musica di Spillane possiede lo stesso andamento solenne e inquietante delle migliori cose prodotte dai Black Heart Procession, e i disegni che scorrono, oltre a presentare in maniera accurata e suggestiva temi e riti della comunità, costituiscono un vero e proprio prologo alla vicenda.

disegno

Il rapporto sessuale che si consuma subito dopo la fine dei titoli di testa è un incesto, ed è un incesto quasi ineluttabile per Ada, la protagonista femminile: ne converrete tutti, non fate quella faccia scandalizzata. Aspettate di vedere il fascino di tutti i componenti maschili della esigua combriccola, e poi ne riparliamo. L’aitante e giovane fratellone non ha assolutamente rivali.

guys

Ignoranti fino al midollo e totalmente devoti alla Fossa, che è proprio una fossa nella foresta e decide chi vive e chi muore. Le sue acque fangose sono in grado di curare i malanni fisici dei membri della comunità, ma il prezzo da pagare sono i sacrifici umani alla Fossa.

pit

Non i soliti malcapitati ignari, ma uno di loro: la Fossa guida le mani dello sciamano, che crea una brocca ad immagine e somiglianza del prescelto.

dead

Ogni anno, proprio in questi giorni, in Georgia si tiene una mostra di “facce di brocca” reali, manufatti originariamente modellati dagli schiavi afro-americani in South Carolina, a partire dal 1860. Quasi certamente si trattava di un rituale legato a tradizioni africane, ma l’esatta origine è ancora avvolta dal mistero. Brrr….  Ovviamente Kinkle ne è un collezionista.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...