Inchiesta sul rock satanico – tutte le prove


 

Non perdete, ogni primo sabato del mese in prima serata su Radio Maria, “Mondo Giovani”, il programma a cura di Carlo Climati. Ascoltatelo con attenzione, e al termine mettetevi a letto e  concentratevi sulla lettura di “Immenso Sguardo. I Mondi Dei Giovani”: in questo libro Climati ci racconta come lo sguardo dei giovani, onesto sincero e animato dalle migliori intenzioni, venga continuamente messo a dura prova dai tanti ostacoli che la società pone sul loro cammino. Lo sguardo si corrompe, i giovani si convincono che questa società premi i più furbi e disonesti, il demone dell’insoddisfazione distorce il loro sguardo puro e bendisposto.

devil1

Più della cattiva televisione, o dell’adorazione del denaro, della droga, del tostapane e della minigonna, la musica rock è certamente pericolosa fonte di corruzione della gioventù. Perchè tra le rumorose note e gli slogan urlati in faccia agli ignari adolescenti, tra una schitarrata e una slappata di basso, si annida il demonio. Satana. Per nostra fortuna, quasi vent’anni fa, Climati ci ha messo in guardia con il suo testo fondamentale, che ha lo stesso titolo di questo post.

inchiesta-sul-rock-satanico

Ricordo con piacere, e una punta di commozione, l’audiocassetta allegata al libro nella quale erano incisi i messaggi subliminali che Climati aveva scovato nelle canzoni (di Queen e Zucchero, tanto per citare due insospettabili messaggeri del demonio, non i soliti e risaputi gruppi metal).

Ecco qualche esempio. Lo so, è terribile. Sono cose che fanno accapponare la pelle.

Queen – Another one bites the dust: “start to smoke marijuana”

Zucchero – Miserere: “Hashish…eroina e droga…”

Ozzy Osbourne – Believer: “Won’t you live? Believe me, for now suit yourself (“Vuoi vivere? Credimi, per ora fai ciò che ti piace”)

Ozzy – Bloodbath in Paradise: “Your mother sells welts in hell (Tua madre distribuisce botte all’inferno)”

Europe – Carrie: “I could die, god Satan, but I’ve play  naked in this night (Io potrei morire, Dio Satana, ma ho ballato nudo questa notte)”

Grim Reaper – Final scream: “See you in hell (ci vediamo all’inferno)

the_beatles-sgt_pepper_Aleyster_Crowley

L’elenco è lunghissimo, in Italia ci sono centri specializzati in questo tipo di ricerche. Possiamo stare tranquilli, c’è chi veglia sulle nostre anime e ci protegge da questi subdoli e pericolosi satanisti (come Tiziano Ferro, John Lennon, Jerry Lee Lewis, Rolling Stones, Led Zeppelin. D’altronde come si spiegherebbe altrimenti il successo planetario di questi mediocri musicanti, se non con la mano del diavolo? Ehm… Tiziano Ferro a parte, si capisce) proprio come secoli fa ci hanno protetto dalle migliaia di streghe che, strusciandosi sui nodosi bastoni delle loro scope volanti, cercavano perfidamente di intrufolare il demonio nelle case timorate di Dio dei nostri cristianissimi antenati.

devils k

Atom Egoyan è sicuramente un losco satanista che si sforza di propagandare il culto di Satana raccontando la vicenda giudiziaria dei tre di West Memphis.

Smettila di blaterare, Omiko. La ggente vuole sapere com’è il film, i tuoi deliri non interessano a nessuno.

Devil’s Knot

Atom Egoyan

2013

Bambini scomparsi e ritrovati morti, caso processuale a dir poco controverso, adolescenti additati e condannati come i colpevoli degli orrendi delitti. Una storia vera da far tremare i polsi. La regia di Egoyan è formalmente impeccabile, elegante ed ipnotica. La messa in scena classica e rigorosa. Il senso morale ed etico altissimo, ma la narrazione dolente come l’espressione costante dell’investigatore impersonato da Colin Firth.

colin

Egoyan non scava, gira intorno, guarda dall’alto. Vero è che la vicenda ha partorito una lunga serie di libri e documentari, quindi c’è da chiedersi il senso della realizzazione di quest’opera.  O forse di tutto il cinema di Atom Egoyan. Di certo Devil’s Knot è un film inutile. E lo è ancora di più dopo Prisoners e True Detective.

Dikot, ma allora anche tu… Oh poveri noi, i messaggeri dell’inferno ci circondano! Bruceremo in eterno!

 

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “Inchiesta sul rock satanico – tutte le prove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...