Lucy. Scarlett Johansson malgrado Luc Besson


Il 4 settembre 2014 è nata Rose Dorothy, prima figlia del nostro grande amore Scarlett. Il padre non siamo noi, è un giornalista qualsiasi, francese al pari di Luc Besson, cui la diva ha regalato l’ultima interpretazione da ragazza. L’ultima, e anche la peggiore.

1

Besson è personaggio dicotomico per eccellenza, amatissimo in Italia perché pronunciare lucbesson tutto d’un fiato è tres chic e profuma di Nouvelle Vague. Niente di più travisante, chè il nostro si divide tra regia di opere progressivamente dimenticabili (Leon, Nikita, il Quinto Elemento e via scadendo) e produzione di opere prevalentemente dimenticabili, nell’intento prometeico di spostare Hollywood sotto la Torre Eiffel. A noi il lucbesson imprenditore autarchico è simpatico, pensa in grande e produce anche i neo-western americani (dopo Le Tre Sepolture, The Homesman di Tommy Lee Jones). Meno, molto meno ci piace il lucbesson regista, di cui salviamo 3 (non 5) elementi:

  • Creazione di un universo originale di eroine femminili, contro il monopolio Marvel e DC Comics
  • Gusto per la visione sci-fi contaminata dalla new age anni 80
  • Uso di armi da fuoco e armi bianche a profusione.

Ora, Lucy.

2

Che parte dal sottosuolo, dai resti della femmina di australopiteco afarense che provano la teoria evolutiva darwinista, e da lì arriva fino in cielo, In the Sky with Diamonds, bussando alle porte della percezione come fecero i quattro di Liverpool sfondandosi di LSD. Lucy Johansson porta in grembo un bustone pieno di una nuova droga – prodotta a Taiwan dalla ‘ndrangheta sudcoreana, chissà poi perché -, che finirà per trasformarla in una supertossica con i superpoteri, l’unico essere vivente capace di usare le sue risorse cerebrali al 100%. All’aspetto, la roba si presenta come una normalissima blu crystal meth di breakingbadiana memoria, poi scopriamo invece che è una sintesi chimica di ormoni che la donna produce durante la gravidanza e quindi inocula nel feto.

E cavità di donna che crea il mondo, veglia sul Tempo, lo protegge.

3

La droga fetale è a rilascio graduale, anche i poteri crescono gradualmente come già visto paro paro in altri milioni di film d’azione degli ultimi 40 anni: telecinesi controllo delle menti controllo delle reti ubiquità sapere enciclopedico. SuperLucy ha una missione da compiere, uno pensa che debba salvare il mondo, invece la sua missione è farsi a bestia per riuscire a svelare l’arcano degli arcani, quel “perché esistiamo ?” alla base di ogni filosofia, religione e psicosi. Lucbesson che vuole spiegarci perché esistiamo. Come To the Wonder di Malick, ma peggio. Come The Fountain di Aronofsky, ma peggio. Evolution for Dummies. Per fare questo abusa pure di Morgan Freeman, tra Nelson Mandela e Alberto Angela, che nel film spaccia pillole di sapere a buon mercato, supportato da un susseguirsi di visioni ultrakitsch, un po’ odissea nello spazio, un po’ national geographic, un po’ rinascimento italiano, un po’ spot di automobili. Tra un pistolotto e l’altro, Lucy si agita, mena, spara, guida, distrugge, si trasforma, ricordando il suo inconfessabile passato nella gang degli Avengers, ma resta sempre vestitissima, manco fosse una donna normale e non Lei, con il risultato che uno è costretta a guardarla fisso in faccia e finisce pure con il trovarla, non dico inespressiva perchè non sono blasfemo, ma perplessa, dubbiosa sul perchè esiste, e perchè si presta a interpretare simili vaccate.

4

Poteva essere una Scarlett 2.0, dopo gli audiofasti di Her e la procacità aliena di Under The Skin, finisce con l’essere Scarlett 0.0, replicante del nulla, ma almeno il suo messaggio sulla droga ci è arrivato, forte e chiaro:

Legalize it !

 

 

Lucy

Luc Besson

2014

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...