diXXXotomiko. Talkin’ About a Sexploitation, tion …


La prima regola per un agente segreto, come per un killer, è questa: se vuoi passare inosservato, sii anonimo nel vestire e nell’agire, ostenta però un dettaglio fisico, esibiscilo fino al parossismo, così la gente si ricorderà tutto di quel dettaglio e niente dei tuoi connotati. Il dettaglio può essere un neo, un tatuaggio, un naso pronunciato, una zoppìa, un tic, oppure un paio di tette colossali. Questo paio di tette colossali è Uschi Digard (vero nome: Ursula Bernell?), attrice, produttrice e, ci giureremmo, agente segreto. Uschi è il volto, per dirla meglio è il petto della sexploitation dell’età dell’oro: le sue tette enormi, straripanti, ballonzolanti, prepotenti hanno fatto la rivoluzione della pop(pa) art, devastando l’immaginario erotico del tardo 900.

2

Ora, focosi lettori e focose lettrici, avete una scelta: comprare doverosamente Nocturno di Ottobre, in uscita con il nostro pezzo sulla prorompente imperitura diva, oppure leggere il seguito del post cliccando sul cuoricino qui sotto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...