Claire Dolan e Daisy Diamond, due donne


L’abisso. Una cerca a fatica di uscirne, l’altra vi affonda a poco a poco. Claire è attrice professionista e ben pagata, infatti fa la escort a Manhattan. Recita con i suoi clienti, dice ad ognuno di loro “mi sei mancato tantissimo” senza la minima enfasi.

claire nuda

Anna vuole fare l’attrice, frustrata dalla mancanza di soldi e dai provini che falliscono, uno dietro l’altro. Claire recita per vivere, Anna recita nel ruolo di se stessa: i suoi provini bergmaniani ricreano, anticipano e seguono “scene” della sua vita reale. Immigrate entrambe, Claire dall’Irlanda a Manhattan e Anna dalla Svezia a Copenhagen.

daisy atttrivce

Claire si prostituisce perchè indebitata col suo pappone; quando il debito si avvicina ad essere completamente estinto, la voglia di normalità spinge Claire ad innamorarsi e a desiderare di diventare madre. Mentre Anna, passando da un’audizione all’altra, tutte fallite, scarica la responsabilità su Daisy, sua figlia di quattro mesi, che piange sempre quando non deve.

claire seria

Lodge Kerrigan, come ha già fatto con Clean Shaven e come farà con Keane, appiccica la cinepresa addosso a Claire per permetterci di indovinare la sua interiorità. Simon Staho insiste sui primi piani di Anna, stritolandoci i sensi mentre seguiamo il suo progressivo annullamento, l’inesorabile svuotamento, la trasformazione di Anna in oggetto del piacere altrui, una bambola senza vita, Daisy Diamond.

daisy nuda

Il tormento di Claire è intimo e nascosto agli esseri umani con i quali interagisce, è questa l’unica maniera per uscire viva da questo mondo freddo e cattivo. Claire piange da sola, mente a tutti sul suo stato d’animo, nasconde le emozioni come nasconde i soldi che guadagna prostituendosi.

claire felice

Anna non ne è capace, prova a ribellarsi e supplicare, Anna si dispera, parte sconfitta e l’affanno è inutile, l’impegno è inutile. Claire si maschera da Lucy per sopravvivere, Anna si maschera da Daisy per scappare dalla sua vita, quando è già irrimediabilmente morta. Katrin Cartlidge, quattro anni dopo Claire Dolan, è morta. Noomi Rapace, tre anni dopo Daisy Diamond, è universalmente conosciuta come Lisbeth Salander.

daisy bionda

A Claire mi ricapiterà di pensare, come ad una donna reale. Sarà un pensiero fugace e gradevole, la vedrò sicuramente sorridere. Poi scomparirà, discreta come sempre. Daisy mi rimarrà addosso per diverso tempo, un’ombra fredda che mi fissa chiedendo amore, pace e giustizia. Sarà un tormento, e resterà tale. Anche mentre i contorni della sua ombra cominceranno a farsi confusi, fino all’ultimo secondo, il suo sguardo mi perseguiterà.

con la figlia

Claire Dolan è un bel film, una lezione minimale e rigorosa. Daisy Diamond è una randellata nelle gengive, una spinta nell’oscurità più atroce, è l’orrore insostenibile, eppure visione irrinunciabile, di una forza visiva che mette paura.

 

 

 Claire Dolan                                                                                             

Lodge Kerrigan                                                                                        

1998

 

Daisy Diamond

Simon Staho

2007                                                                                                                                  

 

Annunci

2 pensieri su “Claire Dolan e Daisy Diamond, due donne

  1. Dei due ho visto solo Daisy Diamond, e trovo che non avresti potuto definire meglio la sensazione che sa lasciare: l’angoscia, il dolore più nero e inesprimibile, l’immensa tragicità di una vita di cui ci si chiede quanto di propriamente ‘umano’ sia rimasto.
    Mi ha fatto così male che non penso sarei capace di guardarlo una seconda volta.

    [Fran]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...