Electric Boogaloo: un Cannon me lo merito


Il cinema fatto non dagli attori, nè dai registi, ma dai produttori. Il documentario di Mark Hartley è dedicato alla storia della Cannon Films, che nelle mani dei Go-Go Boys, i cugini israeliani Menahem Golan e Yoram Globus, ha rovesciato sugli anni 80 una valanga di exploitation-movies farciti di sesso sangue esplosioni e azione, storie folli e budget ridicoli, spaziando dalle invasioni aliene alla lambada, dai ninja all’horror, diventando l’incubo peggiore di certa critica.

cannon

La raffica di aneddoti e testimonianze sulla Cannon ci racconta la storia selvaggia e maramalda di un marchio sinonimo di passione sfrenata, pessimo gusto e assenza di scrupoli. E’una gioia per gli occhi veder scorrere le immagini tratte dai prodotti Cannon, che si tratti dell’inguardabile Superman IV o di lisergici e febbricitanti musical sci-fi come The Apple.

The_Apple_(1980)_Soundtrack

Mentre Franco Nero tenta di spiegare come si è ritrovato ninja, e Zeffirelli definisce i cuginetti come “i migliori produttori con cui abbia mai lavorato”.

Emblematica della loro storia, una sovrimpressione prima dei titoli di coda: “Golan e Globus hanno rifiutato il nostro invito ad apparire in questo film. Poco dopo hanno annunciato e lanciato un documentario tutto loro – The Go-Go Boys – che ha battuto sul tempo il nostro, uscendo tre mesi prima”.

(tratto da Nocturno n. 145)

the-go-go-boys

 

Electric Boogaloo: The Wild, Untold Story of Cannon Films

Mark Hartley

2014

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...