Speciale Poltergeist, parte 2015. Il nuovo film in sala.


Il confronto del Poltergeist 2015 con il Poltergeist 1982 è questione di pochi pixel 3D: il film si apre sulla videata di un videogame, è tutto un gioco quindi. Nemmeno poi tanto… Si riflette endogenamente sull’onnipresenza dei monitor, screen da usare con un touch dall’esterno, il qui, o dall’interno, l’altrove demoniaco. La storia conserva l’infrastruttura di base rimodellata dalla scrittura del Pulitzer David Lindsay-Abaire: i Bowen sono una famigliamiddle class americana al tempo della crisi, dentro  una casa nuova costruita su un vecchio cimitero, come i Freeling patiscono una child abduction e un delirio progressivo verso il redde rationem finale. Gil Kenan però agisce di pensiero laterale sulla costruzione dei personaggi, evita la clonazione e sposta l’attenzione sul  bimbo maschietto di casa, in ombra nel film dell’82, qui sotto la luce, salvifico con occhi gonfi di stupore, già, lo stupore. Può il cinema stupire ancora, narrando di poveri diavoli detotemizzati dall’uso ludico quotidiano e dallo sfruttamento intensivo multimediale?

poltergeist-2015

Continua a leggere su Nocturno.it

Annunci

2 pensieri su “Speciale Poltergeist, parte 2015. Il nuovo film in sala.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...