Bates Motel second season


Dopo una prima stagione altalenante e non completamente a fuoco, le morbose avventure di Norma e Norman continuano. E continuano in maniera molto più definita, disturbante. L’orrore è si suggestivo, ma incalzante e profondo: scava sempre di più, fino ad un finale agghiacciante. Era chiaro già nella prima stagione: Bates Motel non è un semplice prequel di Psyco, ma una creatura autonoma. Gli omaggi al film di Hitchcock sono ovviamente ben presenti, ma la serie di Carlton Cuse (uno dei responsabili del successo di Lost e The Strain) e Kerry Ehrin cammina sulle proprie gambe.

bates-motel-2

Gambe che, come hanno ammesso i due, devono molto a Twin Peaks: la comunità che ruota intorno ai due protagonisti, con la graduale analisi dei singoli componenti; il processo di formazione della comunità stessa, che passa sempre e inevitabilmente attraverso il crimine e il sesso. Sono elementi fondamentali per Bates Motel, e derivano dall’universo della soap opera disturbata di David Lynch.

E’ sempre Freddie Highmore a vestire i panni teen di Norman Bates, mentre la sua devotissima madre Norma è la splendida Vera Farmiga (il suo fascino è forse uno dei legami più saldi con la filmografia di Hitchcock), e i due sono gli interpreti perfetti per questa storia. Lei, apparentemente forte e determinata, è in realtà una cucciola ferita che non può fare altro che stringere a sè Norman per non precipitare. L’inevitabile conseguenza è che sia Norman a precipitare sempre più. Nella follia.

Il suo futuro da assassino nella prima stagione era un’ombra incerta, adesso è una agghiacciante realtà. E lo diventa sempre più. Perchè nonostante i troppi subplot (alcuni di scarso interesse), il rapoorto tra Norma e Norman è ormai troppo forte per essere scalfito, e riuscirà a reggere benissimo anche la terza serie.

bates-motel

E’ uscito per la Universal il cofanetto che racchiude le dieci puntate della seconda stagione in 3 dvd, arricchito da scene inedite e tagliate e il consueto Making of.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...