The End Of The Tour, in bluray


“La pelle. La finta pelle. Andrò a New York a lavorare da American Apparel. Io ti assicuro che lo faccio o se non altro vado al parco e leggo David Foster Wallace.” 

David Foster Wallace era impegnato nel tour promozionale per Infinite Jest, e un altro David, Lipsky, lo ha accompagnato per cinque giorni, dal 5 al 10 marzo del 1996. Lipsky, inviato di Rolling Stone, doveva intervistarlo per scrivere un articolo. Ci ha invece ricavato un libro, Come diventare se stessi. David Foster Wallace si racconta. Ed è proprio da quel libro che nasce il film The End Of The Tour di James Ponsoldt. Il giovane regista ricevette una mail da un suo ex insegnante, Donald Margulies, che gli propose di leggere una sceneggiatura adattata proprio dal libro di Lipsky. All’epoca Margulies non sapeva quanto Ponsoldt amasse le opere di Wallace, e forse sapeva invece quanto Ponsoldt ammirasse Donald Margulies, e fu proprio questa combinazione a fare da scintilla per la realizzazione del film.

The End Of The Tour

Lontano dalle tante trappole insite nel genere biopic, The End Of The Tour è essenzialmente la storia di un incontro, viziato dalle circostanze: il comportamento di D. F. Wallace sarebbe stato probabilmente differente se di fronte si fosse trovato un altro giornalista, così come le parole dette e quelle non dette. Sta allo spettatore “sentire” quanto egli fosse sincero, e quanto invece stesse recitando un ruolo. E allora il film prende le sembianze di un simil-buddy movie, nel quale due protagonisti si avvicinano sempre più l’uno all’altro, o fanno finta, mentre le intelligenze, l’amicizia nascente, la competizione inevitabile (anche Lipsky è scrittore) arricchiscono un rapporto che si evolve e si complica tra aeroporti, automobili, alberghi, mentre si parla di musica, cinema, sesso, donne. E se Wallace aveva il terrore di essere imprigionato nella figura istituzionalizzata dello scrittore famoso, James Ponsoldt evita di fornire risposte sulla natura del genio, o sul motivo del suo suicidio, fuggendo dalle domande con lo stesso terrore.

Da pochi giorni è in circolazione il bluray, uscito per la Universal Pictures.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...