Midnight Special. Jeff Nichols ha visto la luce


Guardando Somnia e Midnight Special a poche ore uno dall’altro, quasi mi convinco che è difficile avere otto anni e farla franca, altro che adolescenza. Personalmente non ricordo neanche se ho mai avuto otto anni, quindi non faccio testo. Il protagonista di Somnia è Cody, e lui invece fa testo, eccome. Ha il viso di Jacob Tremblay, un viso che a guardarlo ti sciogli in cinque minuti, esattamente quello che è successo a tutti coloro che hanno visto ed apprezzato Room. Somnia è stata una visione sorprendentemente convincente, per saperne di più vi rimando alla recensione di D. Pulici sul sito di Nocturno. Cody cerca in tutti i modi di non addormentarsi, ingollando eccitanti e caffeina a più non posso, chè i sogni di Cody diventano reali, così gli incubi, e il piccolo chiede continuamente scusa ai suoi genitori adottivi per questo. Il suo coetaneo Alton (nel ruolo il piccolo e bravo Jaeden Lieberher) è invece il protagonista del nuovo film di Jeff Nichols, al contrario di Cody teme la luce del giorno (e sul rapporto tra i protagonisti e la luce è costruito tutto l’impianto del film), e come Cody è un bambino speciale, diverso da tutti gli altri.

midnight-special-movie-review-894984

Molto diverso: limitiamoci (piccolo spoiler) a dire della sua capacità di ascoltare nella testa le trasmissioni radio della polizia, e di un’altro potere che lo rende parente alla lontana del mutante universalmente noto come Cyclope (fine del piccolo spoiler). Il rapporto genitori/figlio è sviscerato in entrambi i film con la stessa sensibilità: in Somnia in maniera più semplice e asservita alla storia, mentre in Midnight Special il discorso si fa più complesso, rarefatto, emotivamente profondissimo e caratterizzato dall’estrema sincerità che distingue tutti i film di Jeff Nichols.

midnight-special-test-xlarge

E’ una storia che sembra scritta da Stephen King (proprio come Mud, che echeggiava Stand By Me) e girata da Stephen Spielberg, che sono da sempre tra le influenze di Nichols. Attori come al solito perfetti e votati totalmente al suo cinema (il solito Michael Shannon, Joel Edgerton e una Kirsten Dunst bravissima a trasformarsi in madre addolorata e votata al sacrificio; quasi una madonna laica, perfettamente a suo agio in una storia nella quale la fede e la volontà di credere sono centrali – e no, tranquilli: le religioni non c’entrano niente).

alton-and-sevier

Girando per la rete, ci si rende conto che questa svolta sci-fi di Jeff Nichols non abbia convinto nessuno o quasi, tranne noi. Questa svolta, d’altronde, è solo presunta, al massimo è una sterzata impercettibile che non provoca nessuno sbandamento. Il cinema di Nichols è sempre lo stesso, anche se travestito da road-movie fantascientifico, e questo film ha la stessa sensibilità di Mud e Take Shelter, la stessa capacità di far nascere domande universali nella testa dello spettatore senza dare risposte del cazzo, e la conferma finale è quella straniante sensazione che si prova mentre scorrono i titoli di coda di ogni suo film, una sensazione di calda tristezza, un torpore nel quale crogiolarsi dopo aver assistito ad una storia raccontata per immagini, un’altra piccola grande classica storia americana. Fuorimoda, splendidamente fuorimoda come una centenaria folksong. Let the midnight special shine her light on me, let the midnight special shine her ever-lovin’ light on me.

film_midnightspecial_jaedenlieberher-mag

– “You don’t have to worry about me”
– “I like worrying about you. I’ll always worry about you, Alton, that’s the deal”
Annunci

3 pensieri su “Midnight Special. Jeff Nichols ha visto la luce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...