10 Cloverfield Lane in BluRay


Si dice che la convivenza, cercata o forzata, uccida il desiderio. Stare insieme in uno spazio ristretto scatenerebbe  meccanismi istintuali che paiono collegati ad una inconscia difesa della proprietà privata individuale, per cui l’altro, il convivente, il coinquilino, il vicino vicinissimo, diventa una presenza ostile, fisicamente ingombrante, che quindi va rimossa, o confinata, al più soggiogata. Tanti sono i film sul tema, tante le variazioni, e il pubblico sembra generalmente gradire, vedasi anche il recente successo di Room, o il plauso dei critici per Hidden. Quando poi in cabina di produzione si siede J.J. Abrams, gli incassi al botteghino si impennano, ed ecco che questa stanza non ha più pareti, ma dollari, milioni di dollari: 10 Cloverfield Lane, di Dan Trachtenberg.

10-cloverfield-lane-bd-2d

Che è un piccolo film ambientato nel ventre di un bunker antiatomico, di mutata funzione d’uso per resistere ad una guerra batteriologica scatenata dagli alieni. Bello il melting pot su ossessioni e manie segregazioniste americane, bello anche che il rifugio sia in realtà la tana – la caverna platonica? – dell’orco, il panzonissimo John Goodman attore sempre formidabile e redivivo. Il nostro big fat top player dà ospitalità ad un suo subordinato e ad una ragazza in bretelline, rapita allo scoppio dell’apocalisse allo scopo di farne uso proficuo, specificamente casalingo e sessuale. Succede però che costei non sia remissiva e si voti da subito a spezzare le catene, della prigione e delle porte che la separano da un mondo esterno  mutato, presumibilmente assai ostile, alieno, solo che la lotta per la liberazione ha i suoi tempi e le sue necessarie pantomime,  prima che venga il giorno  occorre immergersi in uno strambo menage a trois fatto di bon ton familiare, giochi da tavolo, alleanze e tradimenti. Il sesso non c’è ma serpeggia, il desiderio e la paura restano confinati dietro una tenda da doccia dai colori infantili, che cela il corpo della ragassa durante le frequenti indotte abluzioni ma che sarà anche un veicolo per proteggersi dai (presunti) agenti batterici del nuovo mondo.  Se una claustro-storia non compie la deriva eros, facile che derapi verso l’horror, e così avviene qui in due fasi successive, nella lotta muriatica con l’orco (ed il sacrificio del terzo incomodo, capro espiatorio) ed in quella titanica contro gli alieni, esemplari biomeccanici apparentemente votati alla suzione, alla abduzione della poveretta che da una abduzione scappava, emergendo dal bunker come neo-neonata.

Il bluray uscito per la Universal è ricchissimo di contenuti speciali.

Annunci

Un pensiero su “10 Cloverfield Lane in BluRay

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...