Koch Media Homevideo, novembre 2016


Frank è disturbato. Mental desorder. Vive dietro un mascherone, ha il certificato della ASL inglese che lo autorizza a indossarlo sempre. Ha carisma e genio, suona con un gruppo di musica disturbata, i Soronprfbs, punkelettrorock. C’è Michael Fassbender dietro quella maschera, recita di solo corpo e voce, e guardarlo sentirlo pensarlo è un’esperienza esaltante. Canta davvero e si muove, sembra, omiodio, sembra di sentire Jim Morrison, o forse  Ian Curtis, o forse  Sid Vicious, sembra un mito, uno di quei fottutissimi freak che hanno fatto la storia della musica e del mondo.  Perché la maschera di Frank è uno specchio, gli occhioni e la bocca fissi di stupore restituiscono i fantasmi e i sogni di chi guarda. Capita anche  a Jon, musicista sognatore (young wannabe musician) della suburbia inglese, scelto per caso (o per contrappasso) dai Soronprfbs. Insieme vivranno lunghi mesi a Vetno, nowhere in Irlanda, nell’attesa dell’ispirazione per un nuovo album, e la sua vita cambierà per sempre.

frank-bluray-dvd

Grazie alla benemerita Koch Media, Frank arriva nelle nostre case: la versione bluray è arricchita da interviste e un making of.

Da qualche parte nella provincia americana, persi nel tempo di un’estate tra gli anni 80 ed oggi, ragazzi e ragazze si trovano insieme in case vuote, adolescenti in movimento apparentemente casuale, in realtà meccanico e perfetto come un cerchio. Circolari sono le piscine gonfiabili, circolari i virtuosissimi movimenti di macchina, circolari loro seduti uno accanto all’altro, circolari i confini dello spazio consentito, perché il pericolo sarebbe fuori. Invece no, il pericolo è dietro ma si rivela andando avanti, per paradosso trasformandosi, perdendo qualcosa per diventare qualcos’altro, qualcun altro. Una maledizione antichissima, lenta inesorabile come la primavera, passa da uno all’altro per via sessuale, quindi il sesso è la colpa, ma anche una liberazione possibile per colui/colei che ne diventi consapevole.

it-follows-blu-ray

David Mitchell è un regista differente, la sua idea di cinema ci piace, è dicotomica, prendere o lasciare. It Follows è nichilista, meno perturbante di Spring Breakers ma assai più spaventoso nel descrivere il grande buio senza glitter e colori fluo. Opera pregna di valore simbolico, dalla regia mirabile e discontinua, costruisce una realtà alternativa dove oggetti di modernariato vintage convivono con strampalate creazioni tecnologiche (lo shell-phone, parodia del cell-phone il lettore di E-book che sta in un porta cipria), dove i fantasmi vengono talvolta uccisi a colpi di arma da fuoco, dove lo spavento è senza fine. Homo homini incubus. La consueta edizione limitata in bluray comprende un booklet ed un’intervista a Richard Vreeland, che ne ha composto la colonna sonora.

Frank e It Follows sono chicche attese da tempo, certo. Ma la vera luce l’abbiamo vista all’alba. All’alba dei morti viventi.

zombi

Quattro dischi, un booklet di 24 pagine e cinque cartoline da collezione: il cofanetto bluray che stringiamo al petto è un vero tesoro. Contiene la versione europea di 118 minuti montata da Dario Argento, la versione di 127 minuti voluta da Romero e proiettata nel 1979 in America, la versione di 133 minuti presentata alla premiere del Festival di Cannes del 1978. E una lista impressionante di contenuti speciali. Sapete come dilapidare le tredicesime.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...