Man In The Dark, in bluray per la Universal homevideo


Fede Alvarez, giovane regista uruguayano autore nel 2013 del remake de La Casa, con quesa pellicola si conferma un regista eccezionale sin dalla primissima scena: la macchina da presa parte dall’alto del cielo e lentamente sprofonda in basso, procedendo inesorabile e schiantandosi sulla violenza con la V maiuscola. E’ una dichiarazione di intenti, perfetto inizio di quella che si rivelerà una freddissima storia del male.

man-dark

Siamo ancora a Detroit, proprio come in It Follows, perfetta location per storie che hanno a che fare col degrado, la depressione e l’abbandono, l’assenza di prospettive che conduce al crimine. Il contesto sociale e politico non è però l’elemento centrale del film, rimane piuttosto come azzeccatissimo sfondo, texture, una sorta di palcoscenico realista ed efficace.

Tre teppisti con le facce troppo pulite e le ambizioni abbastanza sporche, dopo qualche furto di basso livello, pianificano il loro colpo della vita: intendono penetrare nella casa di un vecchio cieco, reduce dal Vietnam che ha perso la figlia in un incidente, e per questo ha ricevuto un grosso risarcimento che fa gola al terzetto. Sensi di colpa e dubbi morali vengono ben presto messi da parte, ma, com’è facile intuire, il vecchio cieco (il grandissimo Stephen Lang, ormai 64enne e protagonista di una prova impeccabile) è tutto tranne che una povera vittima sacrificale e indifesa.

Ancora una casa al centro della vicenda, quindi, e ancora il nome di Sam Raimi coinvolto, anche se stavolta solo in veste di produttore. Man in the dark nasce da un budget basso, gioca col ribaltamento dei ruoli di vittima e carnefici, e colpisce durissimo. Violento, cupo, terrificante.

Il bluray uscito per la Universal contiene anche una ricca selezione di contenuti speciali, comprese otto scene eliminate con commento del regista.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...