Manshin, diecimila spiriti invadono il Korea Film Fest


Il 15° Korea Film Fest di Firenze si apre ufficialmente con una docu-fiction dedicata alla figura di una sciamana: Kim Keum-hwa, nata nel 1931, quindi sotto l’occupazione giapponese, in una provincia che in futuro sarà provincia della Corea del Nord. La vita di una donna straordinaria, riconosciuta patrimonio culturale intangibile (ma quanto è bello questo titolo!), e attorno alla sua figura quasi un secolo di storia della Corea. Maltrattata ed emarginata fin da ragazzina perchè osava predire il futuro delle persone che le stavano attorno, sposa giovanissima picchiata dalla cognata, impaurita dai soldati delle due opposte fazioni durante la guerra, perseguitata dai cristiani e dai politici. Sembra uno scherzo, ma dopo tante sofferenze, l’inizio della riabilitazione dello sciamanesimo, e quindi di Kim Keum-hwa, avviene durante il regime del generale Chun Doo-hwan, che cercava di distinguersi dai precedenti governi, riempiendosi magari il petto del solito vecchio caro recupero dei valori e della cultura tradizionale. Ovviamente nei ritagli di tempo tra un massacro e l’altro di oppositori. Una storia ricchissima e illuminante, narrata con tecniche (e ritmi) alternate, riflessioni sui media, sul cinema, implicazioni politiche e sociali. Dirige Park Chan-kyong, che è il fratello di Park Chan-wook: il talento scorre nel sangue, evidentemente, chè Manshin è una visione mozzafiato, è cinema di altissimo livello, e per una volta ci uniamo ad una preghiera, per rivolgerla al dio del cinema (sempre sia lodato, chè noi siamo monoteisti, si sa) e recitata proprio da Kim Keum-hwa all’inizio del film.

manshin1

A tutti i signori, i signori del cinema, vi prego di accettare il nostro dono per il film. Ai signori del cinema, ai signori della regia, le sette stelle, imprese e lavoratori, ai signori di ventura, operatori ed equipaggiatori. Uomini, donne, vecchi e bambini, tutti in questo film: aprite le porte alla fortuna e fate che tutto vada per il meglio. Fate che nessuno si faccia male durante le riprese, e che tutti siano una sola mente e un solo cuore. Fate che conoscano, comprendano e riconoscano la cultura ancestrale dei nostri antenati. E aiutateci ad essere forti. Fate che tutti lavorino al meglio. Benedetti quelli che vedranno questo film, vegliate su di loro e su tutti quelli che passeranno. Proteggete le loro famiglie e fate che i loro bambini abbiano una mente aperta. Accettate la nostra offerta.

manshin2

Pellicola potente e pulsante, caleidoscopio psichedelico dal ritmo serratissimo che sfrutta le caratteristiche più immaginifiche e suggestive dello sciamanesimo a proprio vantaggio, proprio come fa la simpatica signora Kim nel suo rapporto con i media: questa parente alla lontana di Nilde Iotti apparentemente diventa un fantoccio folkloristico in mano a giornalisti di ogni tipo,  è invece proprio lei a manipolare le telecamere (anche fisicamente!), chè il suo ruolo di sciamana nazionale ha bisogno di una cassa di risonanza. E Park in stato di grazia – o di trance indotta, vista la materia – mescola immagini di repertorio con ricostruzioni fittizie, voci e volti reali con quelle degli attori, le mesmerizzanti sequenze dei riti con le risate sguaiate che provocano i numerosi numeri da cabaret malizioso che a noi possono sembrare fuoriposto, ma sono invece fondamentali per mantenere alta la concentrazione e l’interesse della platea, perchè è spesso una platea a formarsi attorno alle cerimonie della signora Kim.

manshin3

Park, insieme al suo fratello illustre, aveva già percorso la strada dello sciamanesimo coreano nel corto Night Fishing, ma stavolta l’ha fatta grossa: trovare i soldi è stato difficilissimo, un lavoraccio di tre anni riscontrabile nella marea di loghi e brand ringraziati nei titoli di coda, ma il risultato, lo ripetiamo, è straordinario. Con una sequenza finale che è talmente bella e pregna da risultare – oltre che perfetta per la vicenda trattata –  carica di spiritualità e fede purissima nel dio che adoriamo anche noi, e insomma, ancora una volta, sempre sia lodato.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...