Alfano rilancia lo splatter in Italia


Finalmente una buona notizia per il cinema italiano, registi e sceneggiatori specializzati nell’horror estremo stanno festeggiando da ore, si odono echi di canti, balli e schiamazzi in ogni città, bottiglie vuote si accatastano a decine, centinaia. La direttiva del ministero degli interni, che bandisce in attesa di nuove regole le armi di scena dai set televisivi e cinematografici, è stata ingiustamente accolta dall’Anica con preoccupazione e polemico sdegno; l’associazione addirittura attribuisce al governo la responsabilità degli stop forzati che tale provvedimento provocherebbe alle fiction televisive e  ai film d’azione. La solita miopia del cinema italiano: bisognerebbe invece ringraziare Alfano, perchè un provvedimento così coraggioso stimolerà tutta l’industria cinematografica a compiere scelte azzardate ed estreme.

machete

Continua a leggere