Il Traduttore, di Massimo Natale. Un noir in punta di lingua


Il confine tra tv e cinema è labile, sempre più sottile, spesso diventa impercettibile ad occhio nudo, ma esiste. Su quel limine oscilla Il traduttore, volenterosa opera seconda prodotta e diretta da Massimo Natale. L’idea è ottima, un circolo femminile – vizioso, più che virtuoso – intorno a un maschio espiatorio. Il Traduttore, di Massimo Natale.

IL-TRADUTTORE-page-001

Continua a leggere