True Detective, Season 2 Premiere. We get the world we deserve.


Halleujah, si comincia, Leonard Cohen canta Nevermind. La voce di Leonard Cohen, il miracolo, è come se John Wayne leggesse i testi dell’Antico Testamento, hanno detto. Nevermind, scissa in Never Mind, nasce poema breve, pubblicato per la prima volta nel 2005 sui Leonard Cohen Files, fanzine in cui il guru usa condividere e comunicare con gli adepti, poi editato nella raccolta di poesie Book of Longing. Nevermind, congiunta in Nevermind, diventa canzone nel 2014 ed è inclusa nella raccolta 2014’s Popular Problem. The story’s told, with facts and lies, I had a name, but nevermind.

true-detective-season-2-cast-hbo-character-posters

Non importa, questa è un’altra storia, non ci sono i top player della stagione uno, non ci sono quei campi, i killing fields che conducevano a Carcosa, Searching for the Wrong-Eyed Jesus. Dio è morto, il fanatismo cristiano trascolora in new age, da sweet blood of Jesus ora è l’istituto Panticapaeum, il santone nell’ashram riecheggia la santona di Top of the Lake (rsvp Jane Campion), la figlia è donna detective di pulsioni e testosterone, come la protagonista dolente di Top of the Lake. Qui è la California, benvenuti a Vinci, città meccanica, catrame fabbrica e ciminiere a pompare sangue infetto, il cuore malato è il Vinci Gardens Casino dove si decidono le regole del gioco, tutto è marcio. Vinci nel reale è la città di Vernon, a sud di L.A. downtown, già  dagli anni 20 famosa per la sua corruzione monumentale, ha detto Pizzolatto. A Vinci comanda Vince, Vaughn, villain emerso dagli inferi di Dashiell Hammett, i lupi siberiani braccano lui e le sue promesse di ricchezza esponenziale. La sua relazione primaria – bergmaniana, delatoria – è con Colin Farrell, detective Velcoro, Vinci PD, in fuga da Los Angeles e dal suo passato, nevermind. Un attore irlandese che fa il poliziotto con un cognome italiano, qui si sfidano le regole dell’hardboiled, si creano individui dicotomici, ma quel cognome, Velcoro, è poi veramente italiano? Google apre una finestra su Vincent Velcoro, DC Comics, Creature Commandos, accusato di alto tradimento, questo forse è il territorio di Pizzolatto, fumetti come humus, la nuova serie sembra una Sin City in stop motion. Persone continuano a sparire, rapimenti o regolamenti di conti, il crimine non paga ma è lautamente ripagato. La cellula duale di Rusty e Marty origina per mitosi quattro pessimi elementi, tre maschi più una femmina come sopra, il suo nome significante è Antigone, ma ora non importa.

treu detective 2

Resta da presentare Woodrugh, poliziotto dolente impotente con tendenze suicide, la sua folle corsa in moto a fari spenti nella notte (rsvp Genny Savastano from Gomorra) è un memento della regia, l’occhio che ci fa guardare infatti è di Justin Lin, Fast and Furious, lui dirige questo episodio, aka The Western Book of Dead, ed anche il secondo episodio, Night Finds You, a dirigere il terzo (Maybe Tomorrow) ci sarà il carneade danese Janus Metz Pedersen, dal quarto (Down Will Come) non è nota la regia, dal quinto all’ottavo ignoti anche i titoli. Si farà in corso d’opera questa nuova stagione di True Detective, Through Detective, Tough Detective, tutti attorno al morto in circostanze orride e misteriose, vecchio e marcito, corrotto intrinsecamente violato. Nella visione, purtroppo, abusi lynchiani, indicazioni stradali o donne che fluttuano nel latte, what is that woman floating in milk?  Uno dei tenui fili conduttori sembra essere il putrìo della sterilità ovvero la disperata ricerca di fecondità, lack in the land of plenty, tra viagra, paternità rubate, paternità acquistate, femminilità reiette.

truedetectives

E noi? Ci aspettiamo violenza, brutale e maieutica, e sesso non blandamente esibito, speriamo in uno scontro cosmico di conflitti interiori e un Re Nero invece del Re Giallo. Abbiamo il mondo che ci meritiamo, ma a giudicare dal primo episodio non è tutt’oro quel che luccica, (Not) All the Gold in California è la canzone sui titoli di coda, cover, performata da Nick Cave + Warren Ellis.

Trying to be a hero, winding up a zero
Can scar a man forever, right down to your soul
Living on the spot light, can kill a man out right
Cause everything that glitters is not gold.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...